Cibo romano

Cosa mangiavano i bambini nell’antica Roma?

Leggiamo insieme la cultura culinaria nell’antica roma!

…Innanzitutto sappiate bambini che patate e pomodori usati nei nostri piatti più tradizionali e più buoni (come la pizza margherita) non esistevano ancora nel modo romano. L’Europa infatti li poté assaggiare solo nel XVI secolo con la scoperta delle Americhe.

La pasta, poi, in tutte le sue forme e dimensioni ancora non era stata inventata, fatta eccezione per una specie di lasagna che però aveva poco a che fare con quella che noi mangiamo oggi.

Però non si può dire che i romani, non avendo il ketchup o maionese, fossero sprovvisti di condimenti, anzi il contrario!…Le loro salse venivano usate per insaporire alimenti, ma anche per coprire lo sgradevole odore di cibo andato a male. Tra queste c’era il garum, una salsina fatta con le interiora di pesce, che era molto popolare nell’Antica Roma.

Usanze a tavola nelle classi sociali

Come abbiamo visto negli articoli pubblicati precedentemente, anche riguardo al cibo e ai pasti, poveri e ricchi avevano abitudini differenti.

Coloro che facevano parte delle classi sociali più basse, avendo poco tempo per cucinare, spesso mangiavano cibo di strada ( lo streetfood, come lo chiamiamo noi oggi) presso dei negozietti all’aperto chiamati thermopolia. Le pietanze andavano dai cereali ai legumi; consumavano pochissima carne in quanto troppo costosa per le loro tasche.

I più ricchi, invece, avevano dei servitori che cucinavano per loro e gli servivano il cibo nelle loro bellissime sale da pranzo dove mangiavano insieme ai loro ospiti ( proprio come abbiamo visto nella lettura sulla casa romana, vi ricordate?!).

Per i romani altolocati, infatti, il momento del pasto era un vero e proprio evento sociale che veniva arricchito con danze, spettacolini divertenti e declamazioni poetiche; era usanza partecipare a queste cene vestiti di un’elegantissima toga alla greca: la synthesis.

Tra le tante stravaganze che i Romani facevano quando si trovavano a tavola, tre sono degne di nota:

  • Si ruttava in segno di apprezzamento per il cibo; più il rutto era forte, più la pietanza ingerita era buona,
  • C’era sempre uno schiavo, lo scissor, il cui unico compito era quello di tagliare la carne in pezzi più piccoli,
  • I commensali erano soliti passarsi, durante il corso della cena, uno scheletro in miniatura, per ricordarsi tra di loro che la vita è breve e va goduta.

Un menù ideale…

…Immaginatevi di essere sdraiati sulle lettighe in una bellissima sala da pranzo romana con intorno i personaggi più illustri del tempo…Ecco che qualcuno declama il menù:

  • Antipasto di uova e meduse
  • Carne di struzzo o fenicottero (a scelta) oppure dei golosissimi spiedini di ghiro conditi con miele e semi di papavero
  • Mammella di maiale e ricci di mare
  • (E per finire in bellezza) paté di cervella con latte e uova

…Che bontà!

Curiosità finali

Grazie alle opere degli antichi scrittori latini che ci sono arrivate sappiamo anche i gusti di alcuni personaggi importanti del tempo e di mode o usanze legate al cibo:

  • Mecenate, il consigliere dell’imperatore Augusto, era golosissimo di carne d’asino
  • L’imperatore Vitellio fece cucinare una imponente portata costituita da fegato di luccio, cervella di fagiano e pavone e lingue di fenicotteri insieme a del buonissimo (bleah!) muco di lampreda
  • Plinio il Vecchio ci racconta che per un bel periodo la pelle di proboscide di elefante era ricercatissima; lo stesso autore descrive un rimedio per la nausea a base di lumache africane e vino o garum (a gusto del malcapitato!).

The end!

Interessante, no?!

Anche se non è esaustivo dell’argomento potete approfondire da soli…Questo articolo serve da spunto!

Mi farebbe piacere sapere che avete gradito questo articolo, scrivetemi la vostra opinione!

Alla prossima…Ciao!

Giovanna

Per contattarmi per tour con voi su Roma o vedere i passati post del blog potete seguire:

la pagina Facebook www.facebook.com/Myromanway 

o il canale Instagram @myromanway

Vi aspetto!

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email

Prenota la visita

  • MM slash GG slash AAAA