FuochiArtificio

L’evoluzione dei fuochi d’artificio…Buon ferragosto 2021 a tutti!

L’evoluzione dei fuochi d’artificio è dovuta all’invenzione della polvere da sparo…Di seguito vi scrivo quello che ho ricercato sulla loro curiosa creazione!

…Detti anche giochi pirotecnici, i fuochi d’artificio sono anche petardi o razzi che vengono fatti esplodere per godere del rumore e, nella maggior parte dei casi, delle luci o scintille colorate che si riproducono nel processo. Se ne fanno addirittura spettacoli e campionati competitivi solitamente (ma non sempre) di notte in occasione di spettacoli o ricorrenze.

La storia dei fuochi d’artificio è legata alla scoperta della polvere da sparo, che si dice venne prodotta per la prima volta da alcuni alchimisti cinesi alla ricerca della formula segreta per ottenere la vita eterna…Fu proprio una scoperta casuale che portò all’invenzione dei fuochi d’artificio!

Intorno all’anno 1000 si sa che alcuni monaci cinesi lanciavano pacchetti di carta nel fuoco per scacciare gli spiriti maligni. Questi curiosi oggetti, chiamati pao chuk, erano costituiti da pezzi di bambù e contenevano una curiosa polvere nera o polvere pirica, antenata della polvere da sparo.

In Europa la polvere da sparo arrivò grazie agli scambi commerciali con l’oriente per la seta. Infatti sappiamo che già era presente con Marco Polo.

Le prime vere fabbriche di fuochi pirotecnici a scopo di spettacolo sorsero in Germania tra il 1340 e il 1348.

Tra la fine del Medioevo e per tutto il Rinascimento divennero così celebri e ricercati da diventare addirittura una specialità italiana. Si aggiunsero spettacolari scintille, esplosioni ad alta quota, ruote girevoli, intere strutture a forma di palazzi o fontane o draghi che si animavano grazie ai giochi pirotecnici.

Nel XVI e XVII sec. si arrivò ad utilizzarli anche in campo militare, con lo scopo di terrorizzare i cavalli e i fanti nemici.

Infine dall’inizio del XVII secolo, in Italia, divenne famosa “la scuola” dei fratelli Ruggeri a Bologna; celebre per la spettacolarità dei fuochi nei quali venivano usati degli scenari trasparenti o variamente colorati e illuminati, poi, dalla luce degli spari.

Riuscirono anche a conquistare la corte di Francia del Re Luigi XV!

Spero vi sia piaciuta questa nuova curiosità!

Per contattarmi o vedere i passati tour e post del blog potete seguire, oltre a questo sito:

la pagina Facebook www.facebook.com/Myromanway 

o il canale Instagram @myromanway

Vi aspetto!

#myromanway#fuochidartificio#ferragosto#storiedelmondo#curiosita#curiosities#romeforkids#kidstours#romeandkids#tourperbambini#romaebambini#yourprivateguide#guidadiroma

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su print
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *