1

Alla scoperta del Ghetto di Roma…

Una passeggiata che propongo sempre, come parte integrante per conoscere e capire Roma, è alla scoperta del Ghetto.

Quello di Roma, poi, è il più antico d’Europa e la sua storia si lega intrinsecamente con la storia e cultura della città dei Papi.

La parola ghetto è, forse di origine veneziana, perché a Venezia vi era il gheto (una fonderia) dove gli ebrei di quella città erano costretti a risiedere; un’altra possibile etimologia la fa risalire all’ebraico ghet che significa separazione.

Sotto il papato di Paolo IV si istituisce il “serraglio degli ebrei” una bolla del 1555 che abroga tutti i diritti connessi agli ebrei romani e gli costringe alla segregazione.

Il papato aveva individuato la zona di Sant’Angelo (da cui oggi il rione prende il nome) accanto al teatro Marcello perché la maggior parte della comunità ebraica risiedeva tra Trastevere e l’Aventino.

Dopo questa breve introduzione storica, per capire bene ciò di cui parlo, bisogna venire qui a respirarne l’aria; camminare tra i vicoli e le stradine vicino il portico d’Ottavia, Ponte dei 4 Capi, via Arenula e Piazza Mattei!

Non solo! Ma anche dare uno sguardo profondo alla Sinagoga o alle chiese limitrofe ( dove, peraltro, si svolgevano le prediche coatte per convertire gli ebrei alla religione cattolica).

…Altro aspetto che lega il Ghetto alla storia romana è la cucina. Famosi sono i carciofi alla giudia e il brodo di pesce. Quest’ultimo è un piatto antico di origine povera realizzato con gli scarti del mercato del pesce che nel Medioevo si trovava proprio al Portico d’Ottavia.

Ogni angolo del quartiere racconta qualcosa: dal Medioevo, ai moti rivoluzionari della Repubblica Romana, al regno d’Italia, alla pagina triste del nazifascimo fino ai giorni nostri con le visite del successore di Pietro alla Tempio Maggiore di pochi anni fa.

Insomma, camminare tra le sue strade vi farà capire, comprendere e vivere questa complessa ed unica città che è Roma.

Vi aspetto!

Per contattarmi o vedere i passati tour potete seguire, oltre a questo sito, la pagina Facebook: Myromanway (www.facebook.com/Myromanway)  o il canale  Instagram (@curiositieswithgio)

Condividi

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su email

Prenota la visita

  • MM slash GG slash AAAA